Nei giorni 11 e 18 maggio dalle ore 17:00 alle ore 18:30 il CSV propone due incontri formativi in modalità webinar con il fine di fornire ai partecipanti nuovi strumenti di accoglienza e motivazione dei volontari per facilitarne l’adesione e l’inclusione all’interno degli ETS. 

Gli ultimi due anni, a causa della pandemia, sono stati difficili e talvolta drammatici per tutti quanti, specialmente nella gestione delle relazioni. 
È in questo contesto che gli ETS e più specificatamente il volontariato, possono divenire sia un potente dispositivo "risocializzante" per tutti coloro che vorrebbero “rientrare” all’interno del tessuto sociale e relazionale, sia beneficiare di nuove risorse umane volontarie, riuscendo ad intercettare, accogliere e motivare i nuovi volontari con particolari e specifiche attenzioni dettate dal contesto storico sociale che stiamo vivendo.


Per partecipare al percorso formativo è obbligatorio iscriversi, compilando il form di adesione che trovate a questo LINK entro lunedì 9 maggio alle ore 12:00.

Di seguito il programma dei 2 incontri 

1° incontro 11 maggio 17:00 -18:30

  • Accoglienza e comunicazione: capire chi è il nuovo volontario, quali siano le sue motivazioni e quanto sia importante il valore dell’inclusione;
  • Ascolto: lasciare uno spazio di apertura alle necessità dell’altro;

2° incontro 18 maggio 17:00 -18:30

  • Programmazione e formazione: delineare il percorso e la missione dell’associazione per favorire l’inclusione dei volontari;
  • Affiancamento: offrire un inizio dell’esperienza rassicurante;
  • Debriefing: monitoraggio dell’esperienza dei volontari dal punto di vista emotivo;

Docente: dott. Luca Vergassola psicologo

La formazione è rivolta agli ETS 

Per informazioni e comunicazioni potete contattarci al numero 0187/23216 o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CSVnet (Associazione nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato) ha scelto di aderire alla “Marcia straordinaria PerugiAssisi della pace e della fraternità” che la Tavola della pace organizza raccogliendo l’appello di Papa Francesco “Fermatevi! La guerra è una follia” con l’obiettivo di ribadire come “Chi ama la pace", come recita la Costituzione Italiana, "ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”, come si legge nel manifesto.

L’edizione straordinaria della Marcia PerugiAssisi si terrà domenica 24 aprile, vigilia della Festa della Liberazione.   

A questo link la Tavola della pace ha reso disponibili le prime informazioni utili per partecipare alla Marcia e rilanciare l’appello

Caritas La Spezia sostiene Caritas Ucraina.

Molti civili sono e saranno sempre più coinvolti nei bombardamenti che stanno colpendo diverse città del paese. C’è inoltre molta preoccupazione per l’enorme numero di profughi che sta cercando di lasciare le proprie città e le proprie case, per trovare riparo in altre zone dell’Ucraina o nei Paesi confinanti.

Caritas in Ucraina -grazie anche al sostegno della rete internazionale- è sempre rimasta accanto alla popolazione e ora sta moltiplicando gli sforzi per poter raggiungere quante più persone possibili.

I 19 centri presenti su tutto il territorio - una rete capillare che dal 2014 ha accolto migliaia di persone, assistendole nei loro bisogni primari – hanno ora più che mai necessità di rifornimenti e attrezzature per rispondere all’attuale emergenza.

Accanto a Caritas Ucraina si sta attivando tutta la rete delle Caritas europee, in particolare le Caritas dei paesi limitrofi – Polonia, Romania e Moldavia – per accogliere tutti coloro, probabilmente migliaia di persone, in fuga dalla guerra.

Caritas Italiana resta accanto alla Caritas in Ucraina ed alla popolazione tutta, attivandosi per fornire gli aiuti necessari per rispondere ai bisogni più urgenti e ha avviato  una raccolta fondi per sostenere gli interventi di assistenza umanitaria ed emergenziale.

E’ possibile sostenere Caritas Ucraina donando sul conto intestato a:

Caritas diocesana La Spezia- Sarzana- Brugnato

IT88M0623010706000040390102 specificando nella causale ‘’EmergenzA Ucraina’’.

#Ucraina: ascoltiamo il grido di #pace.

 Caritas La Spezia sostiene Caritas Ucraina.

  

Aidea APS e Aidea Solidarietà ODV 

Aidea APS e AIDEA Solidarietà OdV organizzano corsi di Italiano gratuiti per cittadini ucraini.

Per informazioni ed iscrizioni contattare l'Ass. AIDEA ai numeri di telefoni 3297562081 / 0187.300835 o all'indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Comune Santo Stefano Magra 

Il Comune di Santo Stefano Magra, in accordo con le autorità competenti, si sta attivando in queste ore per accogliere la popolazione ucraina in fuga dalla guerra. Da oggi è attiva la mail per chi, tra privati e associazioni, si rende disponibile a ospitare o mettere a disposizione unità abitative per l’accoglienza di famiglie e profughi dall’Ucraina

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

https://www.cittadellaspezia.com/2022/03/04/ucraina-santo-stefano-si-attiva-per-laccoglienza-433744/?fbclid=IwAR3CuIZ3M16UmuzIR5AKbjiksPrIy1Qxm5W-FJ1-iuT9Y5kVi8JzQrlFbHc

 

Betania Sermig La Spezia
 
aderisce alla raccolta di beni a favore delle popolazioni ucraine in accordo con l’Arsenale della Pace Sermig Torino (www.sermig.org) , da cui partono convogli con materiale che verrà consegnato direttamente all’accoglienza Sermig nei centri in Romania di Baia Mare che si sta occupando di fornire aiuto a bambini, donne e persone anziane in fuga dalla guerra. Se volete aiutarci, vi chiediamo di fornirci esclusivamente i beni che indichiamo qui sotto, elenco che viene aggiornato sempre in funzione delle criticità che ci vengono comunicate sul campo. Servono (aggiornato al 2 marzo): (Alimentari) cibo per la prima infanzia, pasta, riso, orzo, polenta, salsa di pomodoro, legumi in scatola, zucchero, merendine, marmellate, tonno, carne in scatola, cioccolata (non alimentari) coperte , bende 7-14, 5-10, garze, cerotti, cotone idrofilo, farmaci emostatici, disinfettanti, siringhe di diverse dimensioni, saponette, guanti in lattice, prodotti per igiene personale, pannolini per neonati, stampelle, biancheria intima nuova (donna, bambini).
Ci è stato messo a disposizione un locale presso SanpaoloInvest al Centro Kennedy per immagazzinare il tutto, dove possono essere portati gli aiuti, contattando preventivamente, nel rispetto delle norme Covid, il numero 3475158445 (Giovanni) . 

Nel pomeriggio di sabato 2 aprile l' associazione di clownterapia Nasi Uniti ODV, invita la cittadinanza a partecipare ad un pomeriggio di full immersioni nella risata.

L'iniziativa è rivolta sia a curiosi che intendono sperimentare il benessere derivante da risate prolungate e condivise (terapia della risata), sia a persone interessate a conoscere meglio l'associazione con il fine di valutare la possibilità di diventarne volontari.
Per ulteriori informazioni gli interessati possono telefonare previo messaggio sms o via wa al numero 3284313520, altrimenti possono inviare una mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 20 marzo.
L'evento è a numero chiuso. 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici di sessione non traccianti che scompaiono alla chiusura del browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie clicca il bottone "Ulteriori info". Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.