E' stato Pubblicato in Gazzetta ufficiale, il provvedimento che disciplina uno degli strumenti più diffusi per il sostegno al mondo non profit: il 5X1000

Di seguito il link

Link alla gazzetta ufficiale

5X1000 2019: sono stati pubblicati online nel mese di luglio 2020, sul sito dell'"Agenzia delle Entrate", gli elenchi degli Enti ammessi e degli esclusi. Di seguito il link: 

LINK ELENCHI IMPORTI 5X1000 2019

 

Gli enti del volontariato (quelli che non sono iscritti negli elenchi permanenti) possono trasmettere la domanda d'iscrizione all'Agenzia delle Entrate a partire dal 1 Aprile 2020  entro il 7 maggio  solamente in via telematica  direttamente o utilizzando un intermediario abilitato.

Entro il 30 giugno 2020 il rappresentante legale dovra' inviare con raccomandata con ricevuta di ritorno o tramite Pec alla Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante la persistenza dei requisiti. Dovrà essere allegato copia del documento d'identità del legale rappresentante.

I soggetti che sono presenti nell’elenco permanente degli enti iscritti 2020, pubblicato sul sito dell’Agenzia, non sono tenuti a presentare la domanda di accesso al beneficio del 5 per mille di quest’anno, né la dichiarazione sostitutiva. Solo nel caso di variazione del rappresentante legale, quest’ultimo è tenuto entro il 30 giugno 2020, a pena di decadenza dell’ente dal beneficio, a sottoscrivere e trasmettere una nuova dichiarazione sostitutiva, ferma restando la domanda telematica di iscrizione già presentata.

ENTI DEL VOLONTARIATO: iscrizione elenco

Gli enti del volontariato trasmettono la domanda d’iscrizione all’Agenzia delle Entrate, a partire dal 3 aprile 2019, utilizzando modello - pdf e software specifici. La domanda va trasmessa in via telematica direttamente dai soggetti interessati, se abilitati ai servizi Entratel o Fisconline, oppure tramite gli intermediari abilitati a Entratel (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.). L’iscrizione deve essere trasmessa entro il 7 maggio 2019. Non saranno accolte le domande pervenute con modalità diversa da quella telematica. Possono partecipare al riparto delle quote del cinque per mille anche gli enti che presentano le domande di iscrizione e provvedono alle successive integrazioni documentali entro il 30 settembre 2019, versando un importo pari a 250 eurotramite modello F24 ELIDE (Risoluzione n. 42 del 1° giugno 2018 - pdf). I requisiti sostanziali richiesti per l’accesso al beneficio devono essere comunque posseduti alla data di scadenza originaria della presentazione della domanda di iscrizione. All’atto dell’iscrizione il sistema rilascia una ricevuta che attesta l’avvenuta ricezione e riepiloga i dati della domanda.

Pagina 1 di 7

 

Questo sito utilizza cookie tecnici di sessione non traccianti che scompaiono alla chiusura del browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie clicca il bottone "Ulteriori info". Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.